Un successo antico

San Simone (1760-1825) narra che a Luigi XIV piaceva succhiare le caramelle all’anice, che conservava in una confettiera tascabile. Madame de Sévigné (1626-1696), Madame de Pompadour (1721-1764) e La Comtesse de Ségur (1799-1874) andavano pazze per le Anis de l'Abbaye de Flavigny ® e ne offrivano ai loro amici.
Oggi, i golosi di tutte le età consumano ben 250.000.000 caramelle all’anno!


Apprezzate in tutto il mondo

Gli appassionati di Anis de Flavigny ce la mettono tutta per scovare i negozi in cui comprare le caramelle Anis... Con un po’ di tenacia, le troverete un po’ ovunque: nei negozi di dolciumi, nelle panetterie, nelle cioccolaterie, nei generi alimentari, dai cavisti, dai rosticcieri, in negozi di prodotti regionali, nel reparto dolciumi dei grandi magazzini, nei tabacchi e nelle edicole, in alcune farmacie, nei centri di giardinaggio, nelle stazioni di servizio, in internet e nei cataloghi di vendita per corrispondenza, nelle bancarelle delle fiere...

Le caramelle Anis si esportano in tutto il mondo: Stati Uniti, Canada, Brasile, Giappone, Corea, Cina, Germania, Olanda, Belgio, Svizzera, Svezia, Finlandia, Italia e in alcuni paesi d’Africa.

A due a due sono più buone

Dopo aver trovato la scatolina di Anis de l'Abbaye de Flavigny ®, prendi le caramelle Anis a due a due, falle rotolare in bocca e lasciale sciogliere con pazienza fino a scovare il seme di anice... Si dice che alcuni le masticano: attenti ai denti!
Ora sei diventato un vero "amatore" di Anis de l'Abbaye de Flavigny ®. Te ne siamo grati, poiché il nostro successo in tutto il mondo è possibile soltanto grazie alla passione degli amatori come te.



Ai piedi della fontana del Recluse, ci si ama sempre con una Anis...


Avez-vous essayé nos bonbons à  l'arôme naturel réglisse ?